Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
 
Riserve alla ribalta. Possibile che senza i titolari la Viola giochi meglio?
Scritto da Alessandro Latini   
Lunedì 23 Aprile 2012

CerciLa Fiorentina non vince, ma convince. Prendiamo in prestito e stravolgiamo leggermente il significato di questo antico adagio, che ci consente di racchiudere in poche parole la partita contro l’Inter. La squadra di Rossi è piaciuta: sbarazzina e frizzante fino ai sedici metri avversari, si è chiaramente persa nel momento in cui c’era da buttare il pallone in rete. Lo 0-0 è il migliore risultato possibile che potevamo auspicare alla vigilia (un po’ come successe a Cagliari quando i viola giocarono con Lazzari e Ljajic in attacco), ma resta un po’ di amaro in bocca per l’errore dal dischetto del giovane serbo, ipnotizzato da Julio Cesar nel momento in cui poteva dare una svolta alla sua stagione e a quella della Fiorentina.

Risultato a parte, risulta curioso sottolineare come i gigliati, in questo scorcio di stagione, forniscano le prestazioni migliori quando sono orfani (in parte) dei veterani del gruppo. Fuori contro Milan e Inter i vari Gamberini, Montolivo e Vargas, mentre ieri mancavano anche Amauri e Jovetic. E se a ‘San Siro’ le esclusioni eccellenti erano dettate da squalifiche o problemi fisici, da ieri Rossi ha inaugurato la nuova linea che ci accompagnerà da qui alla fine della stagione: non ci saranno più gerarchie. Chi è stato titolare fino ad oggi può scordarsi di avere il posto assicurato, giocherà chi si allena meglio e chi fornisce più garanzie. Il riferimento, nemmeno troppo velato, è in questo caso a Montolivo e Gamberini. Due della vecchia guardia che in questo momento sono in fase di declino. Montolivo verrà pian piano messo ai margini dopo che ha firmato il contratto con il Milan, mentre capitan Gamberini non riesce più a fornire quell’apporto che l’aveva portato fino alla Nazionale.

E se c’è chi scende, come spesso accade, c’è anche chi sale. E’ il caso delle cosiddette ‘riserve’, che in casa viola stanno prendendo il sopravvento in questa fase della stagione. La prova di ieri di Camporese è stata pressoché perfetta. Attento in marcatura, bravo nell’anticipo e soprattutto estremamente calmo nei momenti delicati. Quando un giovane difensore come lui è libero di testa si può permettere anche il lusso di andare via a Lucio con un doppio passo. Lo stesso discorso vale per Nastasic, addirittura più giovane di un anno di Camporese ma affidabile come pochi altri. Inutile dire che con loro il futuro dovrebbe essere assicurato. A centrocampo si sta faticosamente imponendo anche Houssine Kharja. Rossi lo ha aspettato fino ad ora (ha subìto diversi infortuni da quando è a Firenze, uno grave in Coppa d’Africa) e l’intenzione è quella di affidargli le chiavi del centrocampo in queste ultime cinque partite. Le geometrie le ha (bella la palla per Lazzari che si è procurato il rigore), manca ancora un po’ in dinamismo. E tra quelli che hanno vissuto una stagione travagliata c’è anche Alessio Cerci, la vera arma in più della Fiorentina in questo finale di campionato. Ieri si è caricato la squadra sulle spalle e ha provato a scardinare da solo la difesa dell’Inter. Impressionanti un paio di sue progressioni palla al piede, l’impressione è che se la squadra lo asseconda possa fare davvero la differenza. Questi tre giocatori possono essere eletti a simbolo del partito delle ‘riserve viola alla ribalta’, al quale si sono iscritti anche De Silvestri (a Milano la sua miglior prestazione in maglia viola) e anche Adem Ljajic che, rigore di ieri a parte, sta cercando con tutte le sue forze di essere utile alla causa.

AddThis Social Bookmark Button
 

Rubriche in Primo Piano

Nonno Pilade a cura di Nonno Pilade   Leggi tutto >
Il pungiglione a cura di Giampiero Tosi   < Leggi tutto
L'Angolo del tifoso a cura di Luca Capanni   Leggi tutto >
Giacchetta Nera a cura di Giancarlo Carmagnini   < Leggi tutto

Altri Sport

Ginnastica: il bis di titoli italiani è servito

GINNASTICA -_Le_squadre_junior_e_senior_di_Terza_categoriaNon un weekend, stavolta, ma una settimana fitta di appuntamenti per il Centro Ginnastica Firenze. Il nuovo mese si apre con il settore maschile, protagonista lo scorso 2 giugno di un allenamento collegiale tenuto nientemeno che da Alberto Busnari.

AddThis Social Bookmark Button

Leggi tutto

Calcio Toscana: L'altro Mondiale? Si gioca in riva d'Arno

CALCIO TOSCANA_-_Foto_di_gruppo_pre-partita_MAROCCO_CGIL_-_SOLIDARITY_TEAMHa preso il via sabato 7 giugno la 2^ Edizione del Torneo di calcio a 7 “IL MONDIALE DELL'ARNO”. Il Torneo è un evento promosso dall'Associazione Zone Onlus ed è organizzato in collaborazione con Calcio Toscana, CGIL, ARCI Centro Sportivo Galluzzo e Q3 del Comune di Firenze, con il patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Firenze e del Comune di Firenze.

AddThis Social Bookmark Button

Leggi tutto


Midland: Dopo i gironi ecco le migliori otto!

MIDLAND -_Capezzoli_E_CavalliSia nel C5 che nel C7 si sono conclusi i gironi eliminatori della competizione Firenze Estate. Sono state tante le sorprese e le conferme anche in questa manifestazione, con esclusioni illustri già al primo turno. 

GRUPPO A 
Costa cara la sconfitta ai Frustoni (3-5) contro il Mischia Selvaggia: la qualificazione sfuma per entrambe, mentre esultano i Capezzoli & Cavalli che riposavano e il Caribou FC, che batte il Borussia Florence.

GRUPPO B
Tante sorprese, con il Cinquestelle che batte il Roda Team 4-1 e si qualifica insieme all’Atletico i Garba, che, seppur sconfitto dall’Unmimovo, resta a 9. Escluse di lusso proprio Unmimovo, fresco vincitore del campionato, che abbandona la rassegna insieme a Roda Team e A-Team.

GRUPPO C
Prosegue l’imbattibilità della Lavia Costruzioni, che centra contro Onda Dolce (3-2) la quarta vittoria in fila, approdando ai quarti insieme al Futsal Videonolo, che riposava ma ha mantenuto il secondo posto a quota 7. Fuori anche i Faggi Boys, cui non basta il 6-4 contro il Boca Florence.

GRUPPO D
Non sbaglia un colpo l’Aran Island C5, che batte 6-3 ed elimina una delle favorite, il Real Bombay. Infatti, nell’altro match, il 3-3 fra Forza Palas e La Gang Bang Del Bosco qualifica i primi con 7 punti. Eliminati anche i Redivivi. Questi dunque i match dei quarti: Capezzoli & Cavalli-Futsal Videonolo, Atletico Mi Garba-Forza Palas, Lavia Costruzioni-Caribou FC e Aran Island C5-Cinquestelle.

Anche nel C7 i verdetti premiano le prime otto squadre, che disputeranno i quarti. 

GRUPPO A
Doppio 7-2: CDP Vingone e Aloisius battono rispettivamente Pieve Fight Club e Doppio Malto, qualificandosi a braccetto. Eliminato anche l’Atletico Scandicci, superato a causa del turno di riposo.

GRUPPO B
Vince e si qualifica il TPS Turku, con l’8-2 su La Fonte 04 già eliminata, mentre il 2-0 dell’Atletico Crociato sull’Acquacenter FC serve solo per l’onore. Avanti anche l’Atletico INPS, che riposava ma a punteggio pieno. 

GRUPPO C
La Sub Pedibus fa 4 su 4, battendo anche il Billabong per 9-1 e passando il turno in en-plein. A.C. TO, finalista di Golden League, secondo. Non basta la vittoria a Le Fohe Infohate: il 3-2 sul Sangiovese FC elimina entrambe. 

GRUPPO D
Tutti gli occhi erano puntati sul big match per la vetta fra le già qualificate Borussia Dortmund C7 e I Gladiatori, conclusosi con un pirotecnico 5-4 per i primi, che passano senza perdere punti. Dietro vincono anche la Steaua 2013 (4-2 ai Finti Tecnici) e la Seleçao Argentinos (10-1 agli Orange Furies), ma ciò non basta alle due formazioni che hanno fatto la Top League per i quarti.

Ecco il quadro dei quarti: Atletico INPS-I Gladiatori, Borussia Dortmund C7-TPS Turku, CDP Vingone-A.C. TO, Sub Pedibus Alae-Aloisius.

Non resta che fare l’in bocca al lupo a queste sedici formazioni impegnate nella fase finale del torneo!

di Marco Cicali

AddThis Social Bookmark Button
 

Calcio Toscana: Devastanti e Excelsior, campioni provinciali!

CALCIO TOSCANA_-_FC_DEVASTANTI_jpgFC Devastanti e FC Disco Excelsior, rispettivamente per il calcio a 5 e per il calcio a 7, sono le regine delle Fasi Finali dei Campionati del Calcio Toscana - MSP: si aggiudicano le rispettive Top League, centrando così il titolo di Campione Provinciale.

AddThis Social Bookmark Button

Leggi tutto